La Fabrica dei Corpi - Vesalio e l'Anatomia per la cura

Image

in scena Loris Contarini e Gianni Bozza;

video di Raffaella Rivi;

musiche di Paolo Valentini;

abiti di scena di Cast Bolzonella;

regia di Loris Contarini ed Erica Taffara

“LA FABRICA DEI CORPI. Vesalio e l’Anatomia per la Cura” è uno spettacolo teatrale di TOP Teatri Off Padova, prodotto dal Dipartimento di Scienze Cardio-Toraco-Vascolari e Sanità pubblica dell’Università degli Studi di Padova.


Lo spettacolo trae forte ispirazione da una figura di primo piano della storia dell’Università degli studi di Padova, ancora poco conosciuta ai più: Andrea Vesalio, ovvero il “padre dell’anatomia”. Ed è insieme un omaggio all’Ateneo, simbolo e spazio di libero pensiero anche proprio in un ambito di studio e di ricerca, quello della medicina, che lo ha reso e tuttora lo rende celebre nel mondo.
Il progetto nasce dalla penna di Ernesto Milanesi, giornalista e scrittore, e dalla sperimentazione condotta da TOP-Teatri Off Padova per indagare quale relazione sia possibile tra umano e macchina e, al contempo, fra linguaggi artistici e nuove tecnologie.
Partendo dalla suggestiva storia di Vesalio, dalle sue ricerche all’Università di Padova e dal suo straordinario e fondamentale libro “De humani corporis fabrica”, ci si ritrova a ragionare del nostro presente fatto di corpi e tecnologie, e della loro interazione che apre orizzonti nuovi di indagine e di riflessione.
Sul palco avanzano, in parallelo, la storia di Vesalio e del suo tempo e la nostra modernità, in un continuo alternarsi di cronaca raccontata e suggestioni, immagini e sonorità. Due personaggi raccontano, vivono, cercano una possibile connessione fra quel tempo lontano e il nostro, un tempo in cui la tecnologia ci fa vedere su schermi ad alta definizione quello che Vesalio toccava letteralmente con mano durante le sue lezioni al Bo. E la tecnologia ci “mostra” oggi quello che lui aveva cercato e trovato allora: una mappatura interna del corpo umano.
La storia della medicina si intreccia con la cronaca di una vita criminale. Il corpo morto che rivela la sua straordinaria vitalità, e insieme l’intelligenza artificiale che dispiega un futuro inesplorato. Una Fabrica a beneficio della meraviglia del pubblico...