società cooperativa d’impresa sociale | info@teatrioffpadova.com

Cassandra

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Di:
Christa Woolf, adattamento di Erica taffara

Con:
Erica Taffara

Scene:
Erica Taffara

Musiche:
AAVV rielaborate

Regia:
Gianni Bozza

Produzione:
TaléaTeatro

Anno:
2019

 Sinossi e note di regia

Il personaggio mitico di Cassandra della Wolf, scrittrice tedesca che ha vissuto in pieno i drammi della seconda guerra mondiale, contiene quello che non si trova nei testi classici poiché finalmente una donna racconta la donna. Dare il giusto valore alla vita di ogni individuo, contrapporre alla distruzione e al bisogno di supremazia e dipotere una visione pacifica della vita, dare ascolto alla voce femminile, ecco alcuni motivi che fanno della Cassandra di Christa Wolf un personaggio contemporaneo e necessario.

Cassandra possiede un talento profetico, ma non interpreta messaggi divini, lei ‘vede’ il futuro perché ha il coraggio di vedere le reali condizioni del presente. Il talento profetico di Cassandra della versione classica è oscurato dall’attribuzione di malefico, di funesto, di delirante, mentre la Wolf ha acceso una luce su qualcosa che giaceva nel buio, nel silenzio: una donna impara a vedere a dispetto della volontà degli dei e di quella degli uomini. La regia dello spettacolo ha scelto di sottolineare questi aspetti che emergono dalla scrittura della Wolf dove troviamo una Cassandra che con la sua voce mostra l’assurdità della violenza a tutti i livelli: dalla denuncia di una guerra basata sull’inganno frutto della cecità di entrambi gli schieramenti, al rifiuto della violenza in quanto tale anche di quella perpetrata in risposta alla brutalità maschile.

E ancora nello spettacolo si sottolinea la disarmante concretezza del mondo femminile, che individua nei drammatici fatti umani l’esistenza di una terza via: fra uccidere e morire c’è il vivere; Cassandra vorrebbe dare una fine al susseguirsi delle dinamiche di vendetta e onore e dare ai vincitori l’onere di vivere per tutti coloro che hanno ucciso perché la vita continui.  Raccontando se stessa, svela la storia di una guerra che si poteva evitare ed il suo epilogo, che culmina con l’affermazione definitiva di una cultura patriarcale, sotterrando per un po’ di secoli quella cultura matriarcale di cui Cassandra porta oggi la voce. Quando nella società la voce di uomini e donne avrà uguale peso, cesserà il dirompente tono profetico di Cassandra poiché la sua funzione avrà una svolta, rimarrà solo una testimone della storia. Ma fino ad allora la fiamma del suo mito arderà ancora dentro di noi.

 

Gallery

Download

Scarica tutti i materiali dello spettacolo e le schede tecniche per la sua messa in scena.

Contattaci

Sei interessato a mettere in scena lo spettacolo e vuoi maggiori informazioni? Contattaci scrivendo una e-mail a promozione@teatrioffpadova.com. Puoi utilizzare il form sottostante.

Nome *

Cognome *

E-mail *

Nome dello spettacolo *

Il tuo messaggio *