società cooperativa d’impresa sociale | info@teatrioffpadova.com

“Binario Vivo”, produzione TOP, nell’ambito della rassegna di apertura del Teatro delle Maddalene, sabato 9 novembre, ore 21

 

“PRIMO MOVIMENTO”


Rassegna di apertura Teatro delle Maddalene a cura di MAPP Padova

Sabato 9 novembre, alle ore 21, Teatro delle Maddalene, Padova
via S.Giovanni di Verdara 40

copertinaBInarioVivo

“BINARIO VIVO” 

una produzione TOP – Teatri Off Padova

L’eroica impresa verso la salvezza di un migrante sudanese, 

lungo la ferrovia del canale della Manica. …Una storia vera.

testo di Ernesto MILANESI, regia di Loris CONTARINI

Un’emozionante storia vera. Un’impresa eroica e straordinaria, estenuante e disperata verso la salvezza, che vede protagonista un migrante sudanese: è quella raccontata dallo spettacolo “Binario Vivo”, produzione di TOP-Teatri Off Padova, sabato 9 novembre, alle ore 21, al Teatro delle Maddalene di Padova (via S. Giovanni di Verdara).

Autore del testo è Ernesto Milanesi, giornalista e scrittore padovano. In scena gli attori di Top Gianni Bozza e Loris Contarini,qui anche voce narrante e regista; sonorità dal vivo a cura di Roberto Raccagni. Ad aver disegnato la locandina dello spettacolo è Mauro Biani, il noto illustratore che firma le vignette satiriche de “Il Manifesto”.

“Binario Vivo” racconta un incredibile fatto di cronaca avvenuto nell’agosto 2015: l’attraversata a piedi del sudanese Abdul Rahman Haroun lungo l’Eurotunnel ferroviario della Manica per raggiungere l’Inghilterra. Nessuno ci è mai riuscito prima, nessuno è uscito vivo, camminando dentro il tunnel al buio, a fianco dei treni che sfrecciano a elevata velocità e a pochi centimetri dai cavi dell’alta tensione. Quasi cinquanta chilometri, un passo dopo l’altro…: gesta che ricordano quelle di Filippide dopo la battaglia di Maratona, e la vicenda di Enea, primo profugo della nostra storia, due eroi tenaci dell’epopea classica evocati dallo spettacolo.

“Binario Vivo” consegna allo spettatore parole, suoni, immagini e soprattutto la narrazione epica di quelle giornate d’agosto in cui il mondo, in vacanza, è cambiato senza accorgersene. Restituendo sul palcoscenico il buco nero di una vita africana al confine dell’Europa, e insieme lo “scartamento ridotto” fra migrazione e alta velocità, umanità e leggi della corona, determinazione senza alternative e presunzioni tecnologiche, “trekking” della disperazione e libera circolazione di merci o persone.

Presentato ora al pubblico in forma di primo studio, lo spettacolo intende essere un tassello a quella nuova e diversa narrazione delle migrazioni di cui c’è ancora e sempre bisogno. Perciò si intende ora costruire intorno allo spettacolo una rete di partner, per farne un progetto che attraverso il linguaggio del teatro contribuisca a promuovere un più onesto dibattito sui temi e una cultura di accoglienza e di inclusione.

Ingresso 10 euro interi / 8 euro ridotti e studenti
Info: info@padovamapp.it – info@teatrioffpadova.it
Prenotazioni: prenotazione gratuita tramite il portale www.eventbrite.it

 

Categoria News: Senza categoria